Please Wait .... Loading

                              
Pitigliano
        
La Piccola Gerusalemme

Questa esperienza potrebbe trasformarsi in una vera storia d'amore per voi, com'è successo per me. State iniziando il vostro viaggio a Pitigliano, un piccolo villaggio italiano, al sud di Firenze ed al nord di Roma.
Per giungere a
Pitigliano (video Made in Italy -RAIUNO), dovete prima arrivare alla città di Orvieto, sull'autostrada A1, e a soltanto 52 km ad ovest di questo punto si trova questo antico villaggio. La zona e conosciuta come la terra del "Bianco di Pitigliano", uno dei vini bianchi migliori dell'Italia. Pitigliano si trova nell'estremo sud della bella Toscana.
"La piccola Gerusalemme" ha avuto questo nome sia per il paesaggio medioevale del villaggio, che ricorda la cara Gerusalemme, sia per la saggezza della comunità ebrea, che una volta ha portato nella zona un grande patrimonio culturale e sociale (compresa l'Università Ebrea di Pitigliano, fondata nei fiorenti giorni della comunità).
Per gli ebrei in generale e gli israeliani in particolare, Pitigliano rappresenta un contributo alla cultura e all'antica vita ebrea. Inoltre ricorda i collegamenti forti e calorosi fra la minoranza ebrea (denominata una volta per centinaia di anni "La Nazione Ebrea") e la gente di Pitigliano. Questo forte rapporto di rispetto e di ammirazione è rimasto intatto a lungo anche dopo la scomparsa quasi completa degli ebrei da Pitigliano; si sa che
durante l'Olocausto la gente di Pitigliano ha rischiato la loro vita per nascondere e salvare gli ebrei che stavano scappando dal terrore nazista.
E difficile credere che oggi a Pitigliano è rimasta soltanto un ebreo da quello che una volta era una comunità ebrea forte e numerosa. Si tratta della signora
Elena Servi che custodisce i racconti e le storie della quasi sparita comminuta ebrea di Pitigliano. Elena Servi e Riccardo Pivirotto (un giovane archeologia locale) si sono assunti il lavoro di rivalutare la storia di questa comunità (il 10% della popolazione nel periodo migliore) per dare alle generazioni future la possibilità di imparare ed di far si che questa parte importante della storia di Pitigliano e della gente ebrea sarà ricordata anche in futuro.
Pitigliano è per molti motivi un memoriale di compressione e di rispetto reciproco fra due popolazioni differenti e del modo in cui ogni popolazione ha contribuito all'economia ed allo sviluppo del villaggio. Come prova può essere considerata il modo in cui il villaggio si è preoccupato per mantenere l'eredita fisica della comunità ebrea, una volta imponente, una eredita che è rimasta parte del villaggio dopo gli eventi del 1799 (
trovate una descrizione di questi eventi del 1799 cliccando sul collegamento qui sotto). A Pitigliano si sta attualmente ripristinando la ricostruzione dei luoghi ebrei importanti. La Sinagoga, il "forno di asimo" e il cimitero ebreo vengono restaurati per riassumere lo stesso aspetto che avevano due secoli fa.
Oggi, un gruppo di persone, tra di loro il 
Signor Augusto Brozzi ( Sindaco del  Comune dal 1977 al 2007), l'ex Assessore alla Cultura Signor Ernesto Celata (Riposi In Pace), il Prof. Angelo Biondi, Riccardo Pivirotti, Monica Sideri, Roberto G. Salvadori, Daniel Vogelmann (Editrice La Giuntina) ed altri (la maggior parte di loro cristiani) lavorando da solo o insieme a delle istituzione come il Comune di Pitigliano, il Rotary Club di Pitigliano e la Banca di Credito Cooperativo, hanno accettato la sfida di far rivivere "La piccola Gerusalemme" in modo che ogni visitatore, dal turista casuale al ricercatore storico, possa avere la possibilità di far parte di una tale indimenticabile esperienza.
Anche se storia e tradizioni non sono quelli che vi aspettavate, venite a Pitigliano per godervi l'ambiente e per assaggiare il "Bianco di Pitigliano" e i piatti tipici della zona, per ammirare la bellezza del paesaggio e per trovare gente cordiale e simpatica. Inoltre, nonostante io sia un ebreo non religioso, il fatto di aver trovato una versione Kosher di questo raffinato vino bianco, significa per me trovarmi in un luogo che tutti gli ebrei del mondo potrebbero chiamare "casa propria". La gente di Pitigliano sta aspettandovi ... venite!
La creazione di questo sito Internet e un modo per rendere omaggio e ringraziare la meravigliosa gente di Pitigliano, i cristiani e gli ebrei, sia del passato che del presente. Per voi, amici israeliani ed ebrei, è un invito a visitare questa parte del mondo, a rendere omaggio a dei personaggi importanti e a godervi una grande esperienza ricca di tradizione, storia, cibi tipici, un eccellente vino, un bel paesaggio e nuovi amici.
Signor Augusto Brozzi, l'ex Sindaco di Pitigliano (sinistra),Enrico Ceccheti e Riccardo Nencini.
Collezione Tosi Antonio. Cartoline della Maremma
Il Barmitzva di Italo Servi -1936
New book of Franco Paioletti and Orazio
         Marani
"Un   luogo    esclusivo    per rigenerare il corpo e lo spirito"
Sorgera` a Pitigliano il nuovo centro termale della Maremma toscana

Home  |  English  |  Castellano  |  Photo Gallery  |  Tourist Guide  |  Books and Articles  |  Links  |  Art Gallery  |  Yad Vashem  |  My friends
       Museo ebraico, Sinagoga e ghetto
Orario:
Dal 15 marzo al 3 ottobre:10,00 – 12,30 e 16,00 – 19,00 escluso
sabato
Dal 4 ottobre al 14 marzo 10,00 – 12,30 e 15,00 – 17,30 escluso
sabato
Tel. +39 328 1907173   - 
lapiccolagerusalemme@libero.it
Video
Pitigliano by Iguana Jo
Video
By Aida
Video
Eytan Kahn
Pitigliano 1799: ritrovata la terza filza del      "Processo della Rivoluzione"
Un intervento di Davide Mano, ricercatore presso la Tel Aviv University, con un progetto di Dottorato incentrato sullo studio dei documenti del "Processo della Rivoluzione" di Pitigliano
Hans-Heibl